D. Leg. n.48: novità Ecobonus e qualifica degli Installatori

Il Decreto Legislativo 10 giugno 2020, n. 48 recepisce la direttiva (UE) 2018/844 che modifica la direttiva 2010/31/UE sulla prestazione energetica nell’edilizia e la direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica.

Pertanto in futuro diventerà obbligatoria la formazione e/o la qualificazione degli installatori di serramenti per ottenere consentire al privato di poter utilizzare le detrazioni fiscali.

L’articolo 7 del Decreto legislativo n. 48 che recepisce la direttiva UE n. 844, pubblicato in Gazzetta Ufficiale ed entrato in vigore l’11 giugno 2020 prevede, fra le altre prescrizioni, che gli incentivi fiscali normati nell’ecobonus saranno concessi a condizione che i serramenti siano installati da un operatore in possesso dei requisiti definiti nello specifico.

Quali sono questi requisiti?

Per rispondere a questa domanda sarà necessario attendere il Decreto del Presidente della Repubblica che definisca i requisiti degli operatori che provvedono all’installazione degli elementi edilizi e dei sistemi tecnici per l’edilizia.

E’ chiaro che fino all’emanazione del decreto del Presidente della Repubblica e per 180 giorni a seguire, nulla cambierà rispetto ad oggi, nonostante la direzione verso gli obblighi di qualificazione sia già stata tracciata.

Nell’ambito delle attività di formazione specialistica, LegnoLegno, da tempo, propone corsi di Formazione in linea con le normative attuali (UNI 11673-3:2019 -Liv. IV).

Inoltre, per continuare il percorso professionalizzante, offre la possibilità di conseguire le qualifiche professionali definite in L. 4/2013 mediante l’attestazione di qualificazione professionale e/o la certificazione delle competenze, secondo UNI 11673-2:2019.

La partecipazione ai corsi specialistici è anche pre-requisito per l’adozione del Marchio Posa Qualità, lo schema italiano riconosciuto dalla principali Associazioni di settore che permette, attraverso un insieme di strumenti di qualificare l’intero processo di installazione, sulla base della norma UNI 11673-1.

Ad oggi, Il Marchio posa Qualità, raggruppa i migliori costruttori italiani ed installatori di serramenti di tutti i materiali. 

LegnoLegno continuerà, pertanto, ad offrire questi servizi che sono sostegno concreto per gli operatori verso la direzione, prevedibile a livello nazionale ed europeo, della competenza e professionalità ai livelli più alti e migliori previsti dalle norme impegnandosi a comunicare tutte le novità che potranno influenzare le scelte degli operatori.

——————————————————-

Per correttezza e trasparenza, riportiamo qui di seguito gli articoli che stabiliscono l’obbligatorietà di qualifica:

Articolo 7

Modifiche all’articolo 4-ter del decreto legislativo n. 192 del 2005.

Strumenti finanziari e superamento delle barriere di mercato

1. All’articolo 4-ter del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, sono apportate le seguenti modificazioni:

a) dopo il comma 1, sono aggiunti i seguenti:

«1-bis. Gli incentivi di cui al comma 1, qualora siano volti a migliorare l’efficienza energetica in occasione della ristrutturazione degli edifici, sono commisurati ai risparmi energetici perseguiti o conseguiti. Gli strumenti di incentivazione favoriscono inoltre la sinergia tra i fondi nazionali e i fondi strutturali europei.

Il monitoraggio dei risparmi energetici perseguiti o conseguiti, è effettuato dalla medesima autorità che concede l’incentivo, tenendo conto di almeno uno dei seguenti criteri:

1) la prestazione energetica dell’apparecchiatura o del materiale utilizzato per la ristrutturazione;

2) i valori standard per il calcolo dei risparmi energetici negli edifici;

3) il confronto degli attestati di prestazione energetica rilasciati prima e dopo la ristrutturazione;

4) una diagnosi energetica;

5) un altro metodo pertinente, trasparente e proporzionato che indichi il miglioramento della prestazione energetica.

1-ter. Con decreto del Presidente della Repubblica, ai sensi dell’articolo 17, comma 1, della legge 23 agosto 1988, n. 400, su proposta del Ministro dello sviluppo economico, acquisita l’intesa della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, sono stabiliti i requisiti degli operatori che provvedono all’installazione degli elementi edilizi e dei sistemi tecnici per l’edilizia, tenendo conto della necessità di garantire l’adeguata competenza degli operatori che provvedono all’installazione degli elementi edilizi e dei sistemi tecnici per l’edilizia, considerando tra l’altro il livello di formazione professionale, conseguito anche attraverso corsi specialistici e certificazioni. Decorsi centottanta giorni dalla data di entrata in vigore del predetto decreto, gli incentivi di cui al comma 1 sono concessi a condizione che i predetti sistemi siano installati da un operatore in possesso dei requisiti prescritti.».


Supporto tecnico

Annalisa De Lucaannalisa.deluca@legnolegno.it  – 0522 733014

Debora Piumidebora.piumi@legnolegno.it – 0522 733050