Qualificazione e certificazione dei posatori: facciamo chiarezza

News del 17 aprile 2020

UNI 11673-2 – Livello 2, Livello 3 o Livello 4?

UNI 11673-2 Puntiamo al Livello 4

Con la pubblicazione della UNI 11673-2 sono nati e comparsi sul mercato diversi sistemi di attestazione delle competenze professionali degli installatori di serramenti, sia in termini di “certificazione” che di “attestazione della qualità del servizio di posa”, secondo quanto prescritto dalla L. 4/2013.

>> Quale scegliere e perché   

Uno dei più frequenti dubbi è costituito dai livelli EQF previsti da norma: a quale puntare e perché?

Ricordiamo innanzitutto che i livelli sono una specie di “matrioska”, ossia i livelli più alti comprendono le competenze dei livelli più bassi. Quindi, il livello 3 comprende anche le competenze del livello 2, mentre il livello 4 comprende anche le competenze dei livelli 2 e 3.

In sintesi, bisogna poi considerare le competenze dei vari livelli:

Image

LIVELLO 4 – installatore Caposquadra

E’ un operatore che, oltre alle competenze dei livelli 2 e 3, è specializzato al massimo livello della norma.

Le alte competenze acquisite riguardano:

a) Capacità di organizzazione delle fasi di lavoro

b) Coordinare altri installatori (anche in squadra)

c) Ha basi di fisica tecnica tali da individuare le problematiche specifiche e collaborare alla loro risoluzione

d) Capacità di relazionarsi con competenza sul piano tecnico ed organizzativo con i Committenti, i Progettisti e la Direzione Lavori in merito alle soluzioni di posa da attuare, sulla base delle specifiche di progetto e della situazione di cantiere. L’individuazione delle soluzioni più idonee permettono di ridurre i contenziosi.

Sottolineiamo che tali competenze divengono ancor più rilevanti nei casi di interventi che non prevedano la presenza del Progettista o della Direzione Lavori, quali molti degli interventi verso il cliente privato.

In questo caso, la responsabilità dell’individuazione delle soluzioni più idonee ricade spesso sulla spalle del serramentista/installatore, che quindi deve possedere adeguate competenze ed esperienza, anche al fine di evitare l’insorgenza di eventuali successivi contenziosi.

LIVELLO 3 – installatore Senior

E’ un operatore che svolge le attività di posasulla base di istruzioni esecutive che devono essere obbligatoriamente fornite da terzi:  serramentista, progettista e/o dal committente.

L’operatore è in grado di comprendere un progetto di posa ma non è in grado di sviluppare la progettazione esecutiva (necessaria in caso di mancata comunicazione da parte del progettista) e non si può tutelare in caso di verifica della corretta posa. 

In sostanza si tratta di un installatore operativo.

LIVELLO 2 – installatore Junior

E’ sostanzialmente un assistente alle operazioni di posa. (Sgombero e pulizia, appronta le attrezzature di lavoro,  coopera alle operazioni di posa).

>> Come conseguire i livelli

Questi livelli vengono in ogni caso conseguiti mediante la partecipazione a specifici esami, che possono eventualmente “cumulare” e comprendere la verifica delle competenze dei livelli inferiori; si consideri che la formazione per il liv. 4 prevista da UNI 11673-3 è di minimo 16 ore.

E’ pertanto ovvio che si tratta di un percorso più impegnativo e che prevede una terza giornata di lavori per l’effettuazione delle eventuali sessioni d’esame.

Ciascun operatore del settore, sulla base del tipo di attività che svolge, potrà scegliere liberamente verso quale livello orientarsi.

>>  Cosa ti propone il Consorzio Nazionale Serramentisti

Allo stato attuale puntiamo decisamente al livello 4, sia per le attività formative che per le attività di attestazione delle competenze.

Questo per almeno 4 BUONI MOTIVI:

Image

RESPONSABILITA

Nella maggior parte dei casi, gli interventi di sostituzione dei serramenti non prevedono la figura del progettista, con conseguenti possibili responsabilità in capo al serramentista/installatore.

Image

IL MERCATO

A nostro parere, oggi abbiamo la necessità di disporre nei cantieri di ottimi installatori, ma abbiamo anche bisogno (soprattutto?) di disporre di serramentisti ed installatori in grado di dialogare con competenza specifica con Progettisti e Committenti, guidandoli e collaborando con loro verso le scelte più opportune.

Image

POSA QUALITA’

Il livello 4 è il livello riconosciuto e valido per l’acquisizione del marchio Posa Qualità;

Image

DIFFERENZIAZIONE

La possibilità di dare evidenza delle proprie capacità e competenze è anche e soprattutto un elemento di differenziazione sul mercato.

Siamo disponibili a fornire chiarimenti e dare informazioni sui sistemi di qualificazione degli operatori; la richiesta può essere inviata cliccando sul bottone e compilando il modulo. Desidero maggiori informazioni

—————————————————————————————-

News del 09 gennaio 2020

Gent.li Imprenditori, Vi informiamo che sono stati rilasciati in questi giorni i primi certificati di POSATORI DI SERRAMENTI – LIVELLO CAPOSQUADRA conformi alla norma UNI 11673-2 in Italia.

I certificati sono stati rilasciati da ICMQ, Organismo accreditato ACCREDIA e partner operativo di LegnoLegno.

Tali riconoscimenti si basano sullo schema di certificazione accreditato ACCREDIA e conforme a UNI 11673-2, deliberato il 16 dicembre 2019.

Prima di quella data non era corretto parlare di “certificazione del posatore”, in quanto lo schema di certificazione NON aveva ancora alcun riferimento normativo.Oggi finalmente è possibile il riconoscimento della figura professionale di posatore di serramenti (caposquadra, senior e junior) secondo L. 4/2013 e UNI 11673-2.

Secondo la Legge 4/2013 e la norma UNI 11673-2, il percorso di riconoscimento ottenuto dai posatori di serramenti che si sono avvalsi di LegnoLegno in qualità di Organismo di Valutazione (OdV) e formazione e di ICMQ (in qualità di Organismo di Certificazione), ha consentito ai POSATORI DI SERRAMENTI che hanno superato l’esame di conseguire il LIVELLO CAPOSQUADRA (EQF IV), livello più alto delle competenze riconosciute dalla norma 11673-2 che comprende le conoscenze e le competenze degli altri due livelli inferiori: senior (EQF III) e junior (EQF II).

Conseguita la qualifica LIVELLO CAPOSQUADRA, i posatori di serramenti, oltre ad essere degli ottimi installatori, potranno confrontarsi in modo professionale e competente con committenti di alto livello e con il mondo della progettazione.

La qualifica delle competenze, conforme a UNI 11673-2 e a Legge 4/2013, è elemento essenziale per l’ottenimento del marchio “PosaQualità”, lo schema di qualificazione nazionale dei sistemi di posa.

Sul sito di ACCREDIA saranno riportati, entro la fine di gennaio 2020, i nominativi di coloro che hanno ottenuto tale qualifica.

LegnoLegno SC è Organismo di Valutazione (OdV) a partire dal 28 novembre 2019 e rappresenta a tutti gli effetti ICMQ nell’effettuazione dell’esame necessario per il riconoscimento della certificazione delle competenze. Anticipiamo inoltre che a breve sarà attivato un ulteriore percorso di qualificazione del servizio di posa tramite una Associazione riconosciuta, secondo quanto previsto da L. 4/2013 e dagli standard del Ministero dello Sviluppo Economico.

Per dare seguito al percorso formativo attraverso la certificazione delle competenze e/o la qualificazione dei servizi prestati,  sono state programmate una sessioni d’esame per chi desidera ottenere la CERTIFICAZIONE delle competenze in collaborazione con ICMQ (organismo accreditato ACCREDIA) al termine del quale viene rilasciato il “Certificato di POSATORE Caposquadra di IV livello”.

Voglio ricevere informazioni sull’esame

——————————————————————————————

News del 29 Novembre 2019

Qualificazione e certificazione dei posatori: facciamo chiarezza

A seguito delle Norme UNI 11673/2 e UNI 11673 /3

In questi giorni registriamo come, a seguito della pubblicazione delle norme UNI 11673/2 e /3, si stiano manifestando sul mercato una serie di comunicazioni solo parzialmente corrette e potenzialmente fuorvianti.

Vorremmo, in breve, contribuire a fare un minimo di chiarezza sull’argomento.

Innanzitutto, ci preme ricordare che, se pur importanti, i percorsi di formazione e qualificazione degli operatori sono oggi in regime di assoluta volontarietà.

In particolare, la UNI 11673/3 è elemento caratterizzante le attività di formazione per gli installatori, cioè riporta espressamente tempi e contenuti dei corsi, specificando i requisiti minimi delle Organizzazioni che erogano le attività formative.

Queste indicazioni sono completamente recepite nell’ambito dei percorsi previsti dal Marchio Posa Qualità e noi di LEGNOLEGNO assolviamo e assolveremo ai requisiti di norma per le nostre attività formative.

La UNI 11673/2 identifica invece i percorsi previsti per le successive attività di qualificazione e/o certificazione degli installatori di serramenti, dando di fatto attuazione alla L. 4/2013 in materia di professioni non organizzate.

Specifichiamo che la L. 4/2013, soprattutto agli articoli 7 e 9, definisce in modo puntuale i percorsi di qualificazione e certificazione dei professionisti, identificando:

·         Il sistema di attestazione della qualità del servizio erogato, in carico alle Associazioni previste dalla L. 4/2013 sulla base anche delle indicazioni del ministero dello Sviluppo Economico.

·         Il sistema di certificazione delle competenze, di responsabilità degli organismi di certificazione accreditati ACCREDIA, sulla base di schemi di certificazione accreditati, anche in relazione ai requisiti della UNI 11673/2.

É opportuno ricordare e ribadire che, allo stato attuale:

·         Non esiste una Associazione riconosciuta dal Mise già operativa in materia di attestazione della qualità del servizio erogato e della competenza degli installatori di serramenti. Stiamo  lavorando e collaborando per arrivare in tempi stretti alla costituzione di questo soggetto.

·         Pur esistendo un buon numero di organismi di certificazione accreditati, ad oggi Accredia non ha accreditato alcun schema di certificazione specifico per i posatori di serramenti e in relazione a UNI 11673/2. Sappiamo che diversi organismi si sono attivati in questo senso, ma occorre attendere il termine dell’iter di accreditamento per avere certezza di ottenere certificazioni di competenze conformi a UNI 11673/3 e accreditati Accredia. Senza tale certezza, le certificazioni non sono da ritenersi accreditate Accredia.

Infine, specifichiamo che il Regolamento per il conseguimento del marchio Posa Qualità è e sarà mantenuto conforme alle vigenti norme, considerando le prescrizioni previste anche da L. 4/2013.