Il laboratorio LegnoLegno Accreditato Accredia
Home Il laboratorio LegnoLegno Accreditato Accredia

Il laboratorio LegnoLegno Accreditato Accredia

con n° 1989 L e notificato alla Commissione Europea con n.1709 (abilitazione del Ministero dello Sviluppo Economico) all’attività di certificazione

Non tutti i Laboratori sono uguali ma soprattutto non tutti i risultati ottenuti attraverso prove eseguite presso differenti Laboratori hanno la medesima spendibilità.

I test eseguiti presso i Laboratori per la verifica di materiali e componenti possono avere diverso scopo:

  • Ricerca di miglioramenti
  • Analisi di errori di produzione
  • Verifica della costanza della prestazione

Quello che però nella maggior parte dei casi accomuna le verifiche di Laboratorio è la necessità di poter utilizzare le prestazioni individuate (ove possibile), procedere alla Marcatura CE.

Non tutti i Laboratori hanno la possibilità di eseguire test validi a tale finalità.

Vediamo perché.

Il Regolamento 305/2011 impone l’obbligo di marcatura CE sui prodotti da costruzione, quando rientrano nell’ambito di una norma armonizzata o sono conformi a una Valutazione Tecnica Europea (ETA).

Tra i prodotti da costruzione che ricadono sotto questa disciplina rientrano, tra le tantissime tipologie esistenti, anche le porte e finestre e più in generale tutti i serramenti regolamentati dalla UNI EN 14351-1.

In base al processo di valutazione disciplinato dal Regolamento UE 305/2011, il fabbricante deve redigere una “dichiarazione di prestazione” (DoP) con la quale si assume la responsabilità legale della conformità del prodotto da costruzione al contenuto della medesima dichiarazione.

La verifica della costanza di prestazione può essere effettuata secondo diversi sistemi di valutazione che vedono coinvolti diversi attori: tra i principali ci sono i laboratori di prova.

La Convenzione tra Accredia, Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici e Ministeri dello Sviluppo Economico e dell’Interno, definisce un nuovo regime di autorizzazione, dal momento che per poter svolgere le attività di verifica sui prodotti da costruzione, i laboratori di prova devono essere accreditati. Una svolta fondamentale, poiché in questo settore l’Italia era rimasta l’unico Paese europeo a non utilizzare l’accreditamento per garantire la conformità dei prodotti.

Per il laboratorio di prova, l’accreditamento conforme al Regolamento UE 305/2011 è quindi un requisito per conseguire l’autorizzazione da parte delle Autorità competenti e la successiva notifica alla Commissione europea con l’inserimento nel sistema NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations).

Ciò comporta che i risultati derivanti dall’esecuzione di verifiche iniziali di tipo (per i sistemi che prevedono l’intervento di Laboratori di prova), eseguite presso Laboratori NON accreditati e conseguentemente notificati, non hanno la possibilità di essere utilizzati alla fine della compilazione della Dichiarazione di Prestazione.

Notifica alla Commissione Europea (inserimento sistema NANDO)

Certificato di accreditamento LegnoLegno n° 1989 L

Image

Inserimento telematico sul portale ENEA 2022

Gentili Soci e Clienti,

vi informiamo che è aperto il portale Enea per l’inserimento dei lavori ECOBONUS e BONUSCASA terminati nel 2022.

Non ci sono novità sostanziali rispetto al 2021.

Come specificato dal sito Enea “il termine di 90 giorni per la trasmissione dei dati ad ENEA per gli interventi con data di fine lavori compresa tra il 01 gennaio 2022 e il 31 marzo 2022 decorrerà da quest’ultima data”.

Come sempre, il Laboratorio LegnoLegno supporta i serramentisti nella gestione delle pratiche che prevedono l’obbligo di invio ad ENEA per usufruire delle detrazioni, e nella determinazione dei parametri tecnici richiesti.

Le aziende che volessero fruire del servizio di compilazione ed invio delle pratiche relative agli interventi completati nel 2022, devono compilare e inviare i nuovi moduli disponibili nella pagina sotto.

Alessia Filanci – pratiche@legnolegno.it

AGGIORNAMENTO 12/05/2022

Informazioni aggiornate le trovate in questa pagina

Superbonus 110% BONUS CASA 50% ed ECOBONUS 50% due guide sulle procedure di detrazione fiscale

Le Guide del Settore Serramento sono DIGITALI e in aggiornamento continuo


Le guide contengono tutti gli aggiornamenti del Decreto Costi Massimi Ammissibili, delle FAQ predisposte dal Ministero della Transizione Ecologica e le novità della Legge di Bilancio 2022

Dubbi, problemi? TUTTE LE RISPOSTE.

Per aiutare i serramentisti a fare chiarezza e a non commettere errori

LegnoLegno ha pubblicato 2 guide complete di modulistica:

A Guida alle detrazioni fiscali SUPERBONUS 110% SERRAMENTI

B Guida alle detrazioni fiscali BONUS CASA 50%, ECOBONUS 50% SERRAMENTI

Le due Guide sono state studiate per:

  • Sapere “COSA DEVO FARE” a seconda del “TIPO DI COMMESSA”
  • CHIARIRE le idee al CLIENTE sulle modalità di detrazione, sconto in fattura e cessione del credito
  • COMPRENDERE il quadro generale entro il quale si muove la TUA azienda, i TUOI clienti ed il TUO business
  • NON COMMETTERE ERRORI che potrebbero bloccare i PAGAMENTI DELLA COMMESSA, la detraibilità delle spese o la cessione dei crediti fiscali
  • RIMANERE AGGIORNATO sulle evoluzioni del quadro legislativo

Alcune domande a cui le guide daranno risposta:

  • Quali sono i tetti massimi di spesa detraibile che fissa il Decreto prezzi per il Superbonus e per i bonus ordinari?
  • Quali voci di costo sono escluse dai prezzi previsti dal nuovo Decreto del MITE?
  • Nel caso di Ecobonus per sostituzione di serramenti in Edilizia Libera, considero l’allegato I sia nel caso di detrazione in 10 anni che di sconto e/o cessione del credito?
Image

Nel dettaglio:

A. Superbonus 110%

1. Limiti temporali

2. Soggetti beneficiari

3. Titolo di detenzione

4. Edifici agevolati

5. Interventi agevolati

6. Gestione dei SAL

7. Visti ed asseverazioni

B.Area tecnica

1. Requisiti minimi di prodotto

2. Modalità di calcolo della trasmittanza termica dei serramenti e dei cassonetti

3. Criteri di misurazione di serramenti e cassonetti

4. Costi compresi ed esclusi nelle spese massime ammissibili a detrazione

5. Qualifica degli installatori (D.Lgs.48)

C. Cessione del credito e sconto in fattura

1. Cessione del credito e sconto in fattura, regole e modelli di fatturazione

2. Esercizio dell’opzione e modello di comunicazione

3. Tempistiche e modalità di visualizzazione ed utilizzo dei crediti

4. Controlli preventivi e sospensione delle trasmissioni

Tavole sinottiche delle detrazioni

1. Tav. 1 Superbonus 110%: gli step da affrontare. Le fasi Operative

Image

Nel dettaglio:

A. Ecobonus 50%, Bonus Casa 50%

1. Periodo di sostenimento delle spese

2. Misura delle Detrazioni

3. Trasposizione disposizioni D.L. 157/2021 nella legge di bilancio 2022

4. Interventi in edilizia libera con opzione per sconto in fattura o cessione del credito

5. Interventi con titolo edilizio con opzione per sconto in fattura o cessione del credito

6. Detrazione diretta in dichiarazione dei redditi

7. Asseverazione congruità dei prezzi

8. Visto di conformità

B. Area tecnica

1. Requisiti minimi di prodotto in relazione al tipo di intervento e di detrazione fiscale

2. Modalità di calcolo della trasmittanza termica dei serramenti e dei cassonetti

3. Porte interne e Bonus mobili

4. Criteri di misurazione di serramenti e cassonetti

5. Costi compresi ed esclusi nelle spese massime ammissibili a detrazione

(Decreto MITE Allegato A, prezziari regionali opere edili, prezziario DEI)

6. Procedure antifrodi

7. Qualifica degli installatori (D.Lgs.48)

C. Cessione del credito e sconto in fattura

1. Cessione del credito e sconto in fattura, regole e modelli di fatturazione

2. Esercizio dell’opzione e modello di comunicazione

3. Tempistiche e modalità di visualizzazione ed utilizzo dei crediti

4. Controlli preventivi e sospensione delle trasmissioni

Tavole sinottiche delle detrazioni

1. Tav. 1 Massimali di detrazione specifici Ecobonus

2. Tav. 2 Interventi ammessi alla detrazione ”Bonus Casa”

3. Tav. 3 Interventi ammessi alla detrazione ”Bonus Sicurezza”

4. Tav. 4 Manutenzioni ordinarie e straordinarie: le differenze nella normativa fiscale

5. Tav. 5 Schema Legge Di Bilancio 234/2021 – Gestione pratiche 2022

Prenota subito la tua guida compilando il modulo di prenotazione ed effettuando il pagamento, la Guida e i successivi aggiornamenti saranno spediti all’indirizzo mail indicato.

Le guide, specifiche per i serramenti saranno in continuo aggiornamento fino al 31/12/2022

A – Guida alle detrazioni fiscali SUPERBONUS 110% SERRAMENTI — EURO 100,00 + iva

B – Guida alle detrazioni fiscali BONUS CASA 50%, ECOBONUS 50% SERRAMENTI — EURO 100,00 + iva

A+B – Entrambe le guide — prezzo scontato EURO 150 + iva anziché 200 euro + iva

iva

Strumenti agili per fare chiarezza

GUIDA ALL’APPLICAZIONE IVA AGEVOLATA  

Nell’ambito degli interventi di recupero delle unità abitative private o fabbricati a prevalente destinazione abitativa, la corretta applicazione dell’iva agevolata del 10% richiesta dal cliente, ha causato agli operatori economici particolari difficoltà.

La legge Finanziaria 2018 ha specificato il criterio in base al quale le componenti o le parti staccate assumono rilevanza ai fini della determinazione del valore dei beni significativi e sono state indicate le modalità di determinazione di detto valore.

La materia è estremamente complessa e articolata, per cui Il Consorzio LegnoLegno ha voluto creare la “Guida pratica all’applicazione dell’IVA agevolata per i serramentisti”.

Questa guida vuole essere un approfondimento alla normativa relativa all’applicazione del regime agevolato IVA in ambito di ristrutturazione edilizia, riqualificazione energetica e lavori di recupero del patrimonio edilizio su fabbricati a prevalente destinazione abitativa privata, con un focus specifico su serramenti ed infissi.

La Guida, oltre ad essere un valido aiuto in ambito amministrativo e una tutela per eventuali sanzioni, è utile per formulare una corretta preventivazione e aumentare la competitività commerciale

al prezzo convenzionato di 70 € + iva

Bonus casa ed Ecobonus, Scadenze e regole di fruizione

In data 30/12/2021 è stata pubblicata in gazzetta ufficiale la legge di bilancio 2022.

Diverse sono le novità che interessano il settore dei serramenti; una delle principali è certamente l’abrogazione del decreto legge 157, cosiddetto “decreto antifrode”.

Vi sono comunque anche altre importanti novità che andiamo di seguito a sintetizzare.

DURATA DEL PERIODO PER INTERVENTI SOGGETTI A INCENTIVAZIONE FISCALE

La legge di bilancio rende note le nuove date di scadenza del “bonus casa” ed “ecobonus” (i cosiddetti bonus minori), che a differenza di quanto normalmente definito negli anni precedenti, viene prorogato fino al 31/12/2024, consentendo alle aziende e ai cittadini di pianificare attività con un margine temporale più ampio.

REGOLE DI FRUIZIONE

L’abrogazione del DL.157/2021 e le novità contenute nella legge di bilancio 2022 presentano una situazione di gestione delle pratiche relativa alle incentivazioni fiscali in ambito di sostituzione di serramenti che elenchiamo sinteticamente di seguito:

  • INTERVENTO PER IL QUALE IL BENEFICIARIO FRUISCE DELLA DETRAZIONE FISCALE IN 10 ANNI

Non vi sono sostanziali novità rispetto alle modalità di gestione dell’anno 2021.

  • INTERVENTO PER IL QUALE VIENE RICHIESTA LA CESSIONE DEL CREDITO O LO SCONTO IN FATTURA

Nel caso si opti per le suddette modalità di fruizione del bonus c’è bisogno di controllare l’ammontare totale delle spese sostenute per l’intervento:

A. Se le spese sostenute per l’intero intervento (non solo la sostituzione di serramenti ma tutte le opere eseguite all’interno dell’intervento) sono minori o uguali a 10.000 euro iva compresa, nulla cambia rispetto all’anno 2021;

B. Se l’intero intervento ha un costo superiore a 10.000 euro iva compresa è necessario stabilire la tipologia di intervento:

  • Se eseguito in edilizia libera nulla cambia rispetto al 2021;
  • Se eseguito in presenza di un titolo abilitativo edilizio (ad es. Cila, Scia…) è obbligatorio allegare:
    1. 1. L’inserimento della pratica sul portale di ENEA;
    2. 2. L’asseverazione di congruità delle spese redatta da un tecnico abilitato
    3. 3. Il visto di conformità dei dati relativi alla documentazione che attesta la sussistenza dei presupposti che danno diritto alla detrazione d’imposta per gli interventi redatto dagli intermediari abilitati.

Tale asseverazione di congruità spese deve essere redatta con riferimento al prezziario DEI o prezziari regionali per interventi con data inizio sino al 15-04-22.

Per interventi con data inizio lavori dal 16-04-22, l’asseverazione di congruità spese dovrà essere redatta con riferimento all’elenco prezzi definito con Decreto MiTE “Definizione dei costi massimi specifici agevolabili, per alcune tipologie di beni, nell’ambito delle detrazioni fiscali per gli edifici” del 14-02-22.

Volendo ricapitolare per i Bonus minori è necessario effettuare la compilazione della pratica prevista sul portale di ENEA, far redigere l’asseverazione della congruità delle spese da parte di un tecnico abilitato e richiedere il visto di conformità agli intermediari abilitati quando:

1) si opti per la cessione del credito o per lo sconto in fattura,

2) l’intervento è soggetta ad un titolo abilitativo edilizio,

3) le spese sostenute per l’intero intervento siano superiore a 10000 euro iva compresa.

Legnolegno supporta le aziende del settore erogando sia il servizio di compilazione della pratica sul portale di Enea sia l’asseverazione di congruità delle spese.

tutte le informazioni in questa pagina

Per tutte le informazioni commerciali e tecniche LegnoLegno è a disposizione delle aziende.

Alessia Filanci pratiche@legnolegno.it

Giovanni Ciampagiovanni.ciampa@legnolegno.it

Angelo Polentaangelo.polenta@legnolegno.it

Davide Barbatodavide.barbato@legnolegno.it

Inserimento telematico sul portale ENEA 2021

Comunichiamo che, per le pratiche di Ecobonus o BonusCasa che il Laboratorio LegnoLegno riceverà dal 6 Dicembre  2021 in poi, non è garantito l’inserimento telematico sul portale ENEA entro il 31/12/2021.

Tale specifica è generata dall’enorme flusso di pratiche in ricezione in coincidenza con la fine dell’anno solare.

Le pratiche verranno comunque completate entro l’inizio 2022 e, in ogni caso, entro le scadenze previste da legge.

Vi ricordiamo infatti che, per entrambe le pratiche il termine dei 90 giorni previsti per l’invio telematico all’Enea decorre dalla data fine lavori (da dichiarare nell’apposito questionario) e che tale scadenza non è legata al termine dell’anno solare.

(Si ricorda di non inviare pratiche prossime a scadenza).

Ringraziandovi ancora per la fiducia accordataci cogliamo l’occasione per inviarvi tutti i moduli  da compilare e spedire a Legnolegno per affidarci l’incarico della comunicazione all’Enea (Aggiornati secondo le direttive del 2021). 

Legnolegno, con un servizio strutturato da anni, supporta i serramentisti nella compilazione delle pratiche ENEA relative ad ECOBONUS e BONUS CASA anche attraverso la determinazione dei parametri tecnici richiesti. 

SCARICA I MODULI


I moduli compilati dovranno essere inoltrati via mail a:

Alessia Filanci – pratiche@legnolegno.it

Portale ENEA 2021

E’ aperto il portale Enea per l’inserimento dei lavori ECOBONUS e BONUSCASA terminati nel 2021.

Ci sono parecchi cambiamenti rispetto al passato, li abbiamo analizzati e valutati e siamo in grado di garantirvi un servizio completo ed efficace.
Vi ricordiamo che, per entrambe le pratiche, il termine dei 90 giorni previsti per l’invio telematico all’Enea, decorre dalla data fine lavori (da dichiarare nell’apposito questionario).

Come sempre, il Laboratorio LegnoLegno supporta i serramentisti nella gestione delle pratiche che prevedono l’obbligo di invio ad ENEA per usufruire delle detrazioni, e nella determinazione dei parametri tecnici richiesti.


L’importo per il servizio di compilazione delle pratiche BonusCasa e Ecobonus per interventi completati nell’anno 2021 non è variato rispetto al 2020 ed è € 130,00 + Iva.
Per i soci è prevista una tariffa ridotta pari a € 110,00 + Iva.

Le aziende che volessero fruire del nostro servizio di compilazione ed invio delle pratiche relative agli interventi completati nel 2021, possono contattare il supporto tecnico


Supporto tecnico

Angelo Polenta – angelo.polenta@legnolegno.it – 0522 733050

Giovanni Ciampa – giovanni.ciampa@legnolegno.it – 0522 733043


Affidati a Easy Bonus!

Strumenti e Servizi per detrazioni senza pensieri


Come assolvere ai nuovi requisiti previsti dal Decreto “Requisiti Tecnici” 2020

Come adeguare la documentazione richiesta per gli interventi soggetti a Detrazione fiscale

Il Decreto “Requisiti Tecnici” pubblicato il 5 Ottobre 2020, in attuazione alla L. 77 “Rilancio” introduce importanti novità in materia di detrazioni fiscali, sia relativamente agli interventi soggetti a Ecobonus/Bonus Casa/Ristrutturazione (50%), sia per gli interventi soggetti a Superbonus 110%.

Tra le novità più importanti vi sono sicuramente:

  • I prezzi minimi detraibili per serramenti, chiusure oscuranti e schermature solari
  • Nuovi limiti di trasmittanza termica
  • Valori di trasmittanza termica da esprimersi con due cifre decimali
  • Nuova Dichiarazione del serramentista (da emettersi come dichiarazione sostitutiva di atto notorio) per gli interventi nei quali non vi sia una asseverazione da parte di un tecnico abilitato

E’ pertanto necessario adeguare la documentazione richiesta per gli interventi soggetti a Detrazione fiscale, senza tuttavia dimenticare quanto richiesto e obbligatorio in materia di marcatura CE dei serramenti.

Al fine di consentire ai serramentisti di assolvere a questi nuovi requisiti e contestualmente dal Regolamento Prodotti da Costruzione (Regolamento 305/11) – marcatura CE –  già in vigore dal 2013, evitando di incappare nelle sanzioni previste dal decreto 106/2017, LegnoLegno ha aggiornato il software validato per la marcatura CE dei serramenti esterni: MY CE 4.0

Image
Image

MYCE 4.0 (Software validato per la marcatura CE dei serramenti esterni e per l’attestazione dei Requisiti tecnici previsti dai Bonus fiscali) 

LegnoLegno ha aggiornato e ampliato  il software MY CE 4.0 In ottemperanza al decreto “Requisiti Tecnici” del 5 Ottobre 2020* relativo alle detrazioni fiscali per interventi soggetti a:
– Ecobonus/Bonus Casa/Ristrutturazione (50%),
– Superbonus 110%.

Grazie a My CE 4.0 
il serramentista è in grado di adeguare la documentazione richiesta per gli interventi soggetti a Detrazione fiscale e di ottemperare alle norme sulla marcatura CE dei serramenti, (Regolamento 305/11 del 2013), evitando di incappare nelle sanzioni previste dal decreto 106/2017.

MYCE 4.0 consente di compilare e stampare:
– la “Dichiarazione di Prestazione“, obbligatoria e aggiornata per serramenti esterni e sistemi oscuranti;
– la scheda per la marcatura CE con le prestazioni del prodotto per serramenti esterni e sistemi oscuranti;
– la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà necessaria per gli interventi di Ecobonus e Bonus Ristrutturazioni/Casa come richiesto dal decreto “Requisiti Tecnici” del 05/10/2020  (NEW);

My CE 4.0 consente inoltre di determinare:
– l’isolamento acustico e la permeabilità all’aria presunte delle finestre secondo quanto specificato in norma;
– la trasmittanza termica Uw e Ud con 2 cifre decimali come richiesto dal decreto efficienza energetica (NEW).

My CE consente anche di stampare 
la relazione del calcolo del risparmio economico ed energetico ottenibile dalla sostituzione dei serramenti esterni.

*in attuazione alla L. 77 “Rilancio”

Per ricevere assistenza o avere maggiori informazioni compila il modulo            >>

Calcolo della trasmittanza termica

Legnolegno è in grado di supportarvi nella determinazione del valore di trasmittanza termica, secondo quanto previsto dalle norme tecniche di riferimento, per le seguenti tipologie di prodotto:

LEGENDA

Image

CASSONETTI COPRIRULLO

Calcolo secondo UNI EN ISO 10077-2

Image

MONOBLOCCHI

Calcolo secondo UNI EN ISO 10077-2

Image

PORTE INTERNE

Calcolo secondo UNI EN ISO 10077-1

Trasmittanza termica del telaio secondo UNI EN ISO 10077-2

Image
Image

SERRAMENTI

Calcolo secondo UNI EN ISO 10077-2

Trasmittanza termica del telaio secondo UNI EN ISO 10077-2

Image
Image

PORTONCINI D’INGRESSO ESTERNI

Calcolo secondo UNI EN ISO 10077-1

Trasmittanza termica del telaio secondo UNI EN ISO 10077-2

Image
Image

NEL DETTAGLIO

CALCOLO DELLA TRASMITTANZA TERMICA (UNI EN ISO 10077-1)

Il coefficiente di trasmittanza termica (UW) indica quanta energia disperde il serramento nel suo complesso, tenendo conto di tutti gli elementi che lo compongono.
Per la sua determinazione occorre quindi inserire i dati relativi alle caratteristiche di tutti i componenti (coefficiente termico della vetrocamera, specie legnosa, spessore medio di telaio/anta, resistenze termiche interne ed esterne, etc.) in un programma di calcolo opportunamente predisposto ottenendo così il suo valore numerico.
Il coefficiente si esprime in [W/m2K]. L’entità di tale numero è direttamente proporzionale alla dispersione di calore che si ha attraverso il serramento: questo significa che più è elevato, minore è la prestazione.

CALCOLO DELLA TRASMITTANZA TERMICA DEL TELAIO (UNI EN ISO 10077-2)

Il calcolo analitico eseguito attraverso la norma UNI EN ISO 10077-2 fornisce il valore reale di trasmittanza termica del telaio associato a specifici profili, attraverso l’introduzione dei dati di riferimento relativi alla conduttività termica dei profili, di tutti gli elementi/accessori che compongono i nodi nella loro completezza, della trasmittanza termica lineare, della congiunzione tra prodotti vetrati o pannelli opachi e profilo del serramento, etc.

Il calcolo del valore Uf secondo la norma UNI EN ISO 10077-2 è prescrittivo per prodotti quali serramenti scorrevoli, ma può essere utilizzato anche per la determinazione della trasmittanza termica di telai (Uf di finestre e portefinestre) per ottenere risultati prestazionalmente migliori rispetto ad altri metodi normati.

Il valore di Uf determinato attraverso il metodo di calcolo identificato nella UNI EN ISO 10077-2 deve essere in ogni caso integrato all’interno della formula di calcolo della norma UNI EN ISO 10077-1 se si intende determinare il valore di trasmittanza termica complessiva del serramento e non solo il contributo offerto dal profilo.

CALCOLO DELLA TRASMITTANZA TERMICA DEL CASSONETTO (UNI EN ISO 10077-2)

Analogamente a quanto avviene per i telai, attraverso la norma UNI EN ISO 10077-2 si determina analiticamente il valore reale di trasmittanza termica del cassonetto attraverso l’introduzione dei dati di riferimento relativi alla conduttività termica di tutti gli elementi/accessori che lo costituiscono nella sua completezza.
Il calcolo del valore Usb è obbligatorio per immettere il cassonetto sul mercato pur essendo tale prodotto, almeno per il momento, non soggetto ad obbligo di marcatura CE.


Tutte le normative citate si riferiscono all’ultima versione attualmente in vigore.

Vi segnaliamo che il calcolo eseguito secondo una versione della UNI EN ISO 10077-2 antecedente all’ultimo aggiornamento (2018) è significativamente diverso dai risultati di calcolo effettuati con la norma aggiornata; nel caso, consigliamo la riesecuzione del calcolo


Affidati a Easy Bonus!

Strumenti e Servizi per detrazioni senza pensieri


Portale ENEA: novità per gli oscuranti

A partire dal 25 marzo 2020 è online il nuovo portale ENEA attraverso il quale è possibile inviare le pratiche relative ad interventi conclusi nell’anno 2020 ai fini del godimento delle detrazioni fiscali.

Tale portale ha introdotto, rispetto al passato, alcune importanti novità: tra queste, una molto significativa riguarda le prestazioni termiche delle chiusure oscuranti.

Per la detrazione fiscale di interventi relativi a sostituzione/nuova installazione di chiusure oscuranti viene infatti richiesta obbligatoriamente l’indicazione del:

a)   Valore del fattore di trasmissione solare Gtot. Ricordiamo che la dichiarazione di tale fattore è ancor prima obbligatoria per l’immissione sul mercato del prodotto stesso;

b)   Valore della resistenza termica supplementare (DR o Rsup). Tale valore, che a sua volta dipende dalla resistenza termica dell’oscurante (Rsh), è indispensabile anche per il calcolo del risparmio energetico che il portale non esegue automaticamente come nel caso dei serramenti.

Inoltre, è obbligatorio indicare l’origine dei valori dichiarati, ovvero sulla base di quale norma tecnica sono stati calcolati o desunti.

Legnolegno, oltre al servizio di compilazione delle pratiche ENEA, è in grado di supportarvi per il calcolo dei valori di Gtot e Delta R per qualsiasi tipologia di oscurante, secondo le specifiche norme tecniche di riferimento. Oltre all’importanza che rivestono per qualificare tecnicamente il prodotto, in mancanza di questi valori non è consentito alcun accesso ad agevolazioni fiscali.

Supporto tecnico

Angelo Polenta – angelo.polenta@legnolegno.it – 0522 733050

Giovanni Ciampa – giovanni.ciampa@legnolegno.it – 0522 733043

NEWS DAL MONDO DEL SERRAMENTO
RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI
Per avere maggiori informazioni, porgerci domande o qualsiasi altra richiesta, ti invitiamo a compilare il seguente modulo.
Ti contatteremo il prima possibile.